Parliamo della Couperose

Laminaria Digitata del Fattore AntiPollutionLa couperose o copparosa (dal latino curpirosa = colore rosa ramato) è un inestetismo piuttosto diffuso che affligge di preferenza la donna (in  rapporto di quattro per ogni uomo affetto) e si manifesta con l’apparire di zone di color rosso o rosso-violaceo sul viso  (naso, guance, mento, fronte) e ai lati del collo.

Queste zone, o chiazze eritrosiche, sono dovute a una dilatazione permanente dei capillari, la cui parete ha perso tonicità ed elasticità, e alla loro perdita di resistenza (fragilità vasale) che, nei casi più gravi, provoca la rottura.
Le cause della couperose sono molteplici e si possono riunire nei seguenti parametri:

  • Costituzionali: la couperose si manifesta più facilmente in persone con pelle fine, delicata, fragile, facile alle irritazioni, soprattutto in soggetti facilmente emozionabili e predisposti a disturbi angioneurotici.
  • Fisici: radiazioni UVA-UVB, vento, gelo, caldo eccessivo.
  • Endocrini e Digestivi: alterazioni ormonali, insufficienza epatica, stitichezza, malassorbimento con carenze vitaminiche ( Vitamina C – Vitamina P).
  • Cosmetici non idonei: in particolare detergenti troppo aggressivi, creme troppo grasse, prodotti per il trucco troppo pesanti.

I trattamenti consigliati sono:

  • Azione protettiva: filtri solari UVA–UVB , vitamine, fattore anti-pollution(a).
  • Azione Normalizzante: biostimoline, estratti di ippocastano, elicrisio, rusco, calendula, camomilla, echinacea, maurithia flexosa, amamelide.
  • Azione idratante: fattore naturale d’idratazione NMF(b).

Cosa utilissima è un regime di vita sano e ben regolato, senza stress ed emozioni eccessive, un’alimentazione appropriata, ricca in frutta e verdura, con riduzione di cibi eccitanti e stimolanti (alcolici, caffè, cioccolato).

(a) Fattore antipollution: è un oligosaccaride ottenuto da un alga bruna (Laminaria Digitata). Dato il suo potere filmogeno forma una barriera protettiva non occlusiva che protegge dalle sostanze tossiche. Protegge dal contatto con pesticidi, fumo di sigaretta, metalli pesanti, agisce come protettivo sugli elementi inquinanti delle aree urbane.

(b) Fattore d’idratazione naturale, chiamato NMF (dall’inglese Natural Moisturizing Factor) è un miscela di varie sostanze che riproducono il complesso di sostanze idratanti che si trovano normalmente nella pelle, queste sostanze sono idrosolubili e fortemente igroscopiche cioè in grado di trattenere una grande quantità d’acqua e legarla alla pelle.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>