Peeling Chimico Senza Paura

peeling chimicoLo fanno Britney Spears e Megan Fox. Se ne parla come di uno tra i segreti della loro bellezza, ma i media dedicati al gossip non mancano di pubblicare immagini inquietanti: pelle rovinata, gonfia e abrasa a seguito delle sedute.

Peeling chimico, croce e delizia di star e donne comuni.
È davvero efficace? I postumi della terapia sono traumatici come vengono presentati? Quanto costa?

Iniziamo precisando di cosa si tratti: è l’applicazione, praticata da un dermatologo o presso cliniche estetiche, di agenti chimici esfolianti e/o irritanti sulla pelle, per un periodo sufficiente a interagire con strati cellulari sempre più profondi dell’epidermide e successivamente del derma, provocando un danneggiamento selettivo e prevedibile della cute.

Risulta quindi piuttosto naturale, nel periodo immediatamente successivo al trattamento, uno stato di irritazione, tanto più prolungato quanto più in profondità agisce la cura. Nulla di preoccupante: rossori (4-12 giorni), inscurimenti ed esfoliazioni (8-10 giorni) segnalati nei foto-scoop sono ragionevoli conseguenze transitorie di una infiammazione temporanea, provocata appositamente per riattivare la produzione di collagene ed elastina – che con l’età si fa lenta – e dello stimolo impartito al turnover cellulare per rimuovere ed esfoliare le cellule morte dallo strato corneo, provocando l’accelerazione del ricambio e la rigenerazione cellulare naturale del derma.

Le cellule danneggiate vengono così sostitute da cellule giovani. Allo stesso modo appare normale il senso di bruciore percepito, per qualche minuto, durante l’azione degli eccipienti.
Il risultato visibile è un ringiovanimento della texture cutanea naturale, tanto dopo un trattamento superficiale quanto a seguito di uno profondo.

Niente allarmi, quindi, ma semmai un’accurata selezione dello specialista incaricato del peeling (che costa, in media tra i 40 e i 60 euro a sessione), il quale è efficace e utile anche per il contrasto a una serie di patologie antiestetiche come cheratosi, acne, smagliature, rosacea, discromie e dermatite seborroide.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>