Smagliature: Come si Formano? Cosa Si Può Fare?

Smagliature Consigli e PrevenzioneLe smagliature (Striae intensae) sono delle vere e proprie rotture delle fibre elastiche del derma.
Si presentano come delle cicatrici, sono segni profondi, prima di un colore rosso-porpora (transitorie ed ancora eliminabili),  poi bianco e semi-trasparente che segnano inesteticamente addome, la parte alta delle cosce, alle volte anche le braccia.

Purtroppo le smagliature sono un danno dell’epidermide che non si può eliminare, la prevenzione è la cura migliore, una volte formate si possono anche curare, rendendole meno evidenti.
Possono apparire a qualsiasi età, sia nell’uomo che nella donna, anche se la donna soffre maggiormente di questo inestetismo.

La causa principale è una mancanza di elasticità cutanea: l’elasticità cutanea è la caratteristica dermatologica che mostra la capacità della pelle di riacquistare la sua forma originaria dopo aver subito stiramenti o pressioni. Questo processo è favorito ed è reso possibile dall’integrità del Film Idrolipidico di Superficie e dalla presenza, nel derma, di fibre di Elastina e di fibre di Collagene che sorreggono l’ epidermide, nei suoi strati superficiali.

Le fibre di Elastina giocano un ruolo di importanza vitale nel derma in quanto sono disposte in una trama tale da assicurare l’elasticità comunque esse vengano sollecitate. La diminuzione e l’alterazione dell’Elastina porta nella pelle a modificazioni gravi che si ripercuotono nella sua funzionalità.

Le fibre elastiche si trovano nella pelle intrecciate con fasci di fibre collageniche in modo da formare un reticolo capace di dare alla cute tonicità, sostegno ed elasticità. L’elasticità è soggetta ad una degenerazione fisiologica con l’avanzare dell’età, con l’esposizione al calore, ai radicali liberi, all’irradiazione UV.

Tutto questo può manifestarsi, in particolare, in gravidanza, pubertà, obesità e nelle brusche variazioni ponderali.

  • In caso di gravidanza l’attività dermotrofica della crema attenuta gli effetti deleteri a carico della cute, determinati dalle notevoli tensioni addominali
  • In caso di variazioni di peso: forti dimagramenti o aumenti di peso corporeo determinano marcate sollecitazioni a carico del derma che possono provocare lesioni del tessuto connettivo elastico, con conseguente comparsa di smagliature e rilassamento cutaneo.
  • Attività sportive: a fronte di voluminosi aumenti delle masse muscolari, anche la pelle subisce forti trazioni che possono alterare l’uniformità del tessuto epidermico.
  • Pubertà: in questa fase dello sviluppo la conformazione fisica del corpo subisce profonde trasformazioni. A queste trasformazioni fanno seguito frequenti lesioni a carico del tessuto dermico: irreversibili compaiono le smagliature.
  • Pelle Senile: l’invecchiamento toglie nutrienti fino alla formazione di prolassi cutanei.

Tutte queste condizioni sottopongono la pelle a sforzi intensi che possono causare rotture delle fibre di elastina, note come smagliature.

Cosa si può fare per le smagliature?

  • Seguire un’alimentazione sana ed equilibrata
  • Fare attenzione ai cambiamenti di peso troppo rapidi (es. diete eccessive con  classico “effetto yo-yo”)
  • Smettere di fumare, il fumo fa male anche per le smagliature!
  • Bere almeno 1 litro di acqua al giorno perché l’idratazione è fondamentale
  • Fare delle spugnature fredde che aumentano l’ossigenazione stimolando la circolazione
  • Fare regolarmente scrub esfolianti che eliminano le cellule morte e rendono la pelle più ricettiva ai trattamenti
  • Fare un’attività fisica regolare e costante, senza sforzi eccessivi
  • Applicare costantemente e giornalmente creme elasticizzanti, ricche in sostanze rigeneranti e nutritive, Vitamine e rassodanti.

Chi deve prestare particolare attenzione alle smagliature?

  • Specificatamente in gravidanza già dall’inizio fino a 2/3 mesi dopo il parto.
  • In pubertà fino allo sviluppo completo, specialmente in caso di sviluppo veloce.
  • In caso di forti dimagrimenti o aumenti di peso, sempre in caso di diete dimagranti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>