L’aiuto del sale


Cure dolci, ma salate.

Non si parla di trattamenti costosi, bensì di quelli a base di sale, un ingrediente davvero benefico per la bellezza e il benessere della pellee dell’organismo.

Ecco quattro esperienze tutte da provare.

Il massaggio del salinaio

Si fa con speciali sacchettini di lino riempiti con un sale proveniente dal Parco naturale delle saline di Sicciole, in Slovenia.

Vengono imbevuti di oli essenziali, per renderli più piacevolmente scorrevoli sulla pelle. Gli effetti sono quelli del rinnovamento cellulare e rilassamento profondo.

La stanza del sale

Le pareti sono rivestite con mattoncini di sale rosa dell’Himalaya, il clima è secco e la temperatura è di 30°. Entri e sei avvolto da colori caldi e musiche rilassanti. In questo ambiente di microclima marino, le vie respiratorie si liberano, lo stress scivola via, la pelle si ossigena e le tossine si smaltiscono.

La vasca salata

Si chiama Floating Therapy, cioè terapia fluttuante. Il motivo? Si entra in una vasca d’acqua mantenuta a temperatura costante di circa 35°, in cui è disciolto molto sale e, perciò, il corpo galleggia in superficie. Al riparo da stimoli esterni, ogni tensione se ne va.

E’ indicato per ansia, insonnia,crampi muscolari ed emicrania.

Il peeling con il fango salino

Il peeling al sale molto efficace per eliminare le cellule morte, non solo lascia la pelle morbida e setosa, ma aumenta l’efficacia dei trattamenti successivi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>