Il Turnover Cellulare

TurnOver Cellulare - KallèisLa pelle è la barriera che protegge l’organismo da molte delle minacce provenienti dall’ambiente esterno: una barriera viva che dev’essere mantenuta sana e vitale per svolgere al meglio la sua funzione.

È composta da diversi strati di cellule differenziati, ciascuno con la sua funzione specifica.
Queste cellule nascono, crescono e muoiono risalendo dallo strato basale verso la superficie cutanea in un continuo e incessante rinnovamento chiamato turnover cellulare che è il ciclo vitale della nostra pelle.

Quando le cellule giungono in superficie, a contatto con l’esterno prendono il nome di corneociti: si tratta di cellule prive del nucleo, quindi “morte”, sono indurite perché molto ricche in cheratina e, viste al microscopio, sembrano le tegole di un tetto: sono la barriera difensiva verso le aggressioni del mondo esterno.

Questi corneociti invecchiano e perdono di coesione: desquamano e sono rimpiazzati da nuove cellule secondo il turnover cellulare. Vanno quindi eliminati, poiché non permettono alla pelle di respirare e danno un aspetto spento, opaco e polveroso.
Inoltre con l’età il turnover cellulare rallenta e, per una pelle sempre giovane e luminosa, bisogna mantenerlo attivo.

Come eliminarli? Scrub usati con regolarità sul corpo e sul viso che stimolano il turnover cellulare, rinnovano l’epidermide e donano alla cute un aspetto sano, levigato e luminoso.
Sul viso periodicamente creme con desquamanti come gli alfa-idrossiacidi sono l’ideale, il principe è l’acido glicolico che, opportunamente tamponato, libera la pelle da tutte le cellule ormai  morte, rende la pelle luminosa, libera di respirare e molto più recettiva ai trattamenti.

1 commento su “Il Turnover Cellulare

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>