Basta mal di piedi con il lipofilling

La pianta dei piedi è una zona molto innervata, quando si indossano a lungo i tacchi sono le piante dei piedi, soprattutto il tallone e il metatarsio, a sopportare il peso del corpo.
Il dolore è una spia:avvisa che il tessuto sottocutaneo e cutaneo stanno soffrendo e hanno bisogno di essere scaricati dal peso. Una delle cause del dolore è l’assottigliamento dei tessuti più sottoposti al carico, per questo il lipofilling è l’ideale.
Ma cos’è il lipofilling?
Si tratta di un trasferimento del cosiddetto grasso autologo, ovvero proveniente dalla persona stessa.
Si tratta di una procedura chirurgica mini-invasiva, che non richiede ricovero e praticamente non comporta alcuna convalescenza.
Tramite una cannula, inserita in un’incisione di pochi millimetri, si preleva una quantità predefinita  di grasso dei punti del corpo in cui esso è naturalmente presente come :l’addome, i fianchi, le cosce…
Dopo averlo centrifugato per depurarlo, lo si trasferisce nella zona in cui si vuole aumentare il volume e favorire la rigenerazione dei tessuti.
Dopo il trattamento nella parte in cui è avvenuto il trapianto sono presenti lividi che  scompaiono nel giro di 15 giorni
Il lipofilling nei piedi richiede l’anestesia locale:senza, a causa del notevole  innervamento della pianta, sarebbe estremamente doloroso.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>