Contro la buccia d’arancia controlliamo l’acidità

No alle diete iperproteiche, che aumentano l’acidità  dell’organismo. E anche quelle ipocaloriche e drastiche, perché impoverendo la massa magra dei muscoli, che funzionano anche da sostegno per la pelle,  evidenziano ancora di più la buccia d’arancia.

La dieta più idonea è quella deacidificante:depura i tessuti, riducendo le alterazioni metaboliche  e lo stress ossidativo che favoriscono anche la cellulite. La base sono i vegetali freschi e di stagione, per un totale di almeno 1 chilo ogni giorno distribuiti in cinque pasti.
La frutta, soprattutto quella maggiormente  alcolizzante come:pesche, albicocche, ciliegie, limoni, pompelmi, vale per gli spuntini. Abbinamenti strategici: mezza mela + 4 acini di uva + 3 spicchi di mandarino, oppure mezza arancia + 4 acini di uva  bianca e rossa.


A colazione né dolci raffinati né latte, meglio una tazza di tè o una tisana  con pane, burro e marmellata.
A pranzo: un piatto di pasta senza condimenti elaborati.
A cena: carne, pesce o legumi alla griglia o al vapore. I pasti principali si aprono sempre con verdure crude, a seguire il resto.
Aggiungo, cosa che tutti sapete, che il comandamento per definizione anti cellulite è  un abbondante apporto d’acqua oligominerale  naturale a basso residuo fisso per favorire l’attività intestinale, l’eliminazione delle scorie e dei liquidi intrappolati nei tessuti.
Ma dal bilancio totale dei liquidi introdotti quotidianamente, almeno 2 litri, una buona quota può arrivare  dai centrifugati, che apportano acqua naturale, prive di sostanze chimiche  trattamenti come quella del rubinetto,  e ricca di potassio, vitamine ed enzimi a effetto detox, antinfiammatorio e diuretico.
Il plus: preferire vegetali con maggior Orac, cioè:capacità di assorbimento dei radicali dell’ossigeno, come mirtilli, spinaci, pompelmo rosa e fragole

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>