Macchie Solari sulla Pelle

macchie solari della pelleLo abbiamo ribadito altre volte, ma è sempre meglio ricordarlo: una delle cause principali alla base delle macchie cutanee è l’esposizione solare. Oggigiorno si è alla costante ricerca della carnagione perfetta, della giusta tonalità e sfumatura, ma qual è il prezzo che facciamo pagare alla nostra pelle?

Il photoaging è un complesso di cambiamenti che coinvolge la pelle a causa degli effetti cumulativi dell’esposizione alle radiazioni solari nel corso di tutta la vita, fin dall’età infantile. La pelle, come si suol dire, ha una memoria d’elefante e ricorda ogni minima scottatura. Ed è proprio questo l’inganno: non sempre gli effetti, che questo atteggiamento da abbronzatura-dipendente possono causare, si manifestano nell’immediato, spesso, anzi, compaiono a distanza di anni illudendoci, nel frattempo, di avere una pelle sana.

Il photoaging, inoltre, accelera e aggrava i segni dell’invecchiamento fisiologico causando un aumento del numero e della profondità delle rughe ma, soprattutto, causa la comparsa di macchie solari.
La scorsa settimana abbiamo parlato delle macchie causate da acne, oggi ci concentriamo, invece, sulle macchie solari.

Le macchie solari sono la conseguenza di alterazioni nel funzionamento dei melanociti – le cellule addette alla produzione della melanina, il pigmento dell’abbronzatura. Con l’avanzare del tempo la distribuzione della melanina tende ad accumularsi negli strati basali dell’epidermide, causando piccole chiazzette, più o meno scure, che diventano inestetismi davvero sgradevoli se non curati.

In condizioni normali, il processo di ricambio dell’epidermide fa sì che la pelle pigmentata dalla melanina tenda a tornare spontaneamente al suo colore naturale una volta cessato lo stimolo che ne ha indotto la produzione, ma non sempre è così. In alcuni casi, le macchie solari possono scomparire spontaneamente, più spesso, però, si deve ricorrere a trattamenti cosmetici ad azione schiarente.

Questo fenomeno è causa dell’effetto depressivo che il sole ha sul sistema immunitario cutaneo che interviene nei processi rigenerativi. L’epidermine è un tessuto in continuo rinnovamento cellulare, ma con il trascorrere del tempo ed i cambiamenti climatici, il ricambio rallenta notevolemente.

Qualsiasi trattamento schiarente, infatti, si rivelerà di breve durata se non sarà accompagnato da una adeguata protezione della pelle nei confronti della radiazioni ultraviolette; questo accade perché, una volta che le macchie sono già comparse, è difficile riuscire a cancellare dalla memoria cellulare l’alterazione che si è prodotta. È proprio a tal ragione che è fondamentale utilizzare la protezione solare in particolar modo durante il periodo estivo ma, se si è soggetti a questo fenomeno, durante tutto l’anno!

Anche l’uso improprio di cosmetici o profumi può portare all’insegna di discromie. Questo perché possono contenere alcol che, esposto ai raggi solari, provoca delle macchie scure.
Il sole gioca quindi un ruolo fondamentale nella comparsa delle macchie solari e per questo è importante non demonizzarlo, ma prestarvi particolare attenzione, anche quando è ben nascosto dietro le nuvole.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>