Metabolismo Pigro? Dieta Intelligente e Vita Attiva

consigli alimentazione kallèis

Se il semplice nominare un dolce o un gelato vi fa ingrassare – nonostante diete da penitenti o sudate quotidiane all’assalto di percorsi vita – probabilmente il vostro metabolismo è troppo lento.
Non preoccupatevi (in modo eccessivo): è una condizione comune a milioni di persone, che influisce sulla capacità o facilità di restare in linea, ma può essere combattuta e mitigata, se non eliminata del tutto.

A cosa è dovuta la pigrizia dei processi che favoriscono lo smaltimento dei grassi? Diamo un’occhiata alle cause. Può trattarsi di una patologia tiroidea, può diventare più acuta con il trascorrere degli anni, può dipendere da fattori costituzionali ed ereditari oppure da diete estreme ripetute più volte. E la spiegazione può anche non essere rintracciata nel nostro organismo, ma in fattori esterni, come qualche intolleranza (consigliabile, al riguardo, un test specifico).

Quali, in ogni caso, i metodi più efficaci per indebolire gli effetti del metabolismo un po’ arrugginito e stimolarne la dinamicità? Si tratta, quasi sempre, di accorgimenti semplici e naturali.

  • Mangiate poco e spesso.
    Dopo ogni pasto, il vostro corpo brucerà più velocemente le calorie raccolte.
  • Fate esercizi fisici.
    Il movimento regolare vi aiuterà a bruciare le calorie, a far lavorare i muscoli e a mettere in moto il metabolismo a lungo termine.
  • Proteine a colazione.
    Date uno scossone al metabolismo cambiando abitudini alimentari.
  • No carboidrati la sera.
    In generale cercate alternative più leggere e a minor tasso glicemico, rispetto a pasta o riso, amaranto, avena, grano saraceno, sono molto più leggeri e non vi faranno salire l’indice glicemico.
  • Abbinate gli alimenti con oculatezza.
    Per esempio, no marmellata con zuccheri o in generale farinacei.
  • Mangiate peperone rosso.
    Contiene sostanze che stimolano il metabolismo: il vostro corpo brucerà calorie più velocemente.
  • Bevete tè verde.
    Contiene una sostanza chimica in grado di rivitalizzare fortemente il metabolismo.
  • Controllate la tiroide.
    Se il peso va comunque fuori controllo, rivolgetevi da un endocrinologo per test ed eventuale trattamento.
  • Attenzione all’effetto yo-yo.
    Raggiunto peso ideale, non ricominciate a mangiare ogni cosa e in qualsiasi quantità. Dieta sana e sport: altrimenti perderete quanto conquistato in un battibaleno.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>